Non risponde del sinistro il proprietario dell’auto parcheggiata in divieto di sosta

Potrebbe interessarti...

2 risposte

  1. Luka scrive:

    Sentenza assurda E’ una sentenza assurda. Se io violo un divieto di sosta e parcheggio in mezzo alla strada, ho solo vietato la norma che tutela l’ordine dei parcheggi ? O non ho invece violato qualunque norma generale di sicurezza a cautela, tesa in generale alla incolumità altrui ? L’auto parcheggiata in divieto ostacolava o no la viabilità ? Rendeva o no pericoloso il transito ? Questa è la cosa da chiarire. Non ha alcun senso dire che siccome il divieto di sosta serve solo a dare ordine alle auto ferme, allora uno risponde solo del disordine creato e non dell’eventuale pericolo che creo a causa del malposizionamento della mia auto. Allora vogliamo dire che siccome nel calcio è vietato fare un fallo (affinché la partita si svolga fluida e nella lealtà) alllora vuol dire che se con un fallo ammazzo un avversario rispondo solo delle violazione della lealtà sportiva e non di omicidio (colposo o doloso che sia) ??? Ma che razza di sentenza è questa ? Ma i Giudici lo fanno un corso di buonsenso o basta sapere tutto di dieritto per diventare buponi giudici ???

  2. Luka scrive:

    Aggiunta Certo, se l’auto era semplicemente in divieto ma non ostacolava in nessun modo la strada o non rendeva pericolosa la circolazione, allora è chiaro che non esiste colpa per l’omicidio. Ma se invece il divieto di sosta si è concretizzato in un reale pericolo per chi transitava lungo quella strada allora è chiaro che la colpa va addebitata. Non si capisce perché poi queti giudici debbano usare un linguaggio così macchinoso. La gente normale ha bisogno di capire bene le sentenze. Che modo è questo di scrivere una sentenza, così ferriaginoso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici + 15 =