Scandalo quiz medicina

Potrebbe interessarti...

5 risposte

  1. Anna Lisa Carillo scrive:

    scandalo quiz errati ai test di accesso a Medicina del 04/09/2007 Sono veramente disgustata per quanto accaduto e soprattutto per la decisione del Ministero di convalidare la prova sulla base di sole 78 domande. Ancora una volta, con questa decisione, si è inteso far capire agli studenti che in Italia le pari opportunità esistono solo a parole, ma nei fatti continua a governare la legge del più forte (in questo caso il Ministero) Lascio a tutti Voi che leggerete questa mia e-mail immaginare se tali errori fossero stati commessi dagli studenti !!! Un saluto a tutti.

  2. Enrico scrive:

    Ricorso Scrivo da catania, anche qui se ne sono viste di tutti i colori, cellulari in aula, attenzioni particolari da parte della commissione verso qualche "candidato". Questo medoto di selezione è ingiusto oltre che inefficace (super raccomandati con le loro super tangenti lo dimostrano..). Cosa si può fare per cercare di contrastare per via giudiziaria questo enorme bluf?? fatemi sapere grazie…

  3. maryna scrive:

    Test "medibeffa" Tali avvenimenti lasciano letteralmente senza parole.Dire che sono rimasta allibita dalle notizie divulgate dai telegiornali è poco. Inevitabilmente mi sovviene la famosa teoria Darwiniana. "Sopravvive colui che riesce a sviluppare quelle caratteristiche grazie alle quali può sopravvivere in un determinato ambiente". Cosa deve ancora ascoltare il ministro per convincersi della poca o per meglio dire nulla, credibilità di questo concorso? Le cose resteranno come sono, niente verrà modificato o cambiato. A meno che non ci siano individui pronti a testimoniare le ingiustizie che incombevano in quegli immensi padiglioni, ingiustizie che io stessa ho veduto e che denuncio tuttora. Gli studenti italiani conservano nel loro intimo ancora del buonsenso,e so che questo forte senso di giustizia prevarrà sulle macchinose e sibilline frodi.

  4. Ferdinando scrive:

    è una vergogna Vergogna,sono un genitore indignato e amareggiato da quanto succede,e da quello che si legge sui principali quotidiani in relazione ai test di ingresso alle facoltà a numero chiuso.I ladri e i corrotti della prima repubblica erano dei signori rispetto agli accattoni che ci siamo ritrovati con la seconda,morti di fame senza ritegno e contegno che hanno contaminato a tutti i livelli le istituzioni. Il mio augurio e la mia speranza è che il ministro Mussi si ricordi di essere un uomo di sinistra e che dia la possibilità a tutti di poter seguire le proprie aspirazioni nell’interesse di tutti e non favorire gli imbroglioni che si sono messi sotto i piedi una delle cose migliori che una nazione può avere,cioè la fiducia dei giovani nelle istituzioni. Affranto porgo i miei saluti Ferdinando Chianese

  5. èlasolitaStoria scrive:

    tra qualche mese nessuno ne parlera’ piu?? sono quasi fuori finalmente da quello che è l’ambiemnte dell’universita’ e in particolare di medicina e sinceramente ne ho sentite e viste di tutti i colori in questi 6 anni. quando ho sentito degli scandali c’era da indignarsi?? è stata l’ulteriore conferma che siamo in un mondo (non gettiamo fango solo sui medici o aspiranti tali)in cui coi soldi puoi comprarti tutto anche un sogno di una vita!!! di concorsi truccati e "aiutini" e mezzucci per entrare se ne parla da secoli nei corridoi, sono quelle leggende che poi quando apri le prime pagine dei giornali ti rendi conto che nn erano solo leggende metropolitane ma è solo una piccola punta di un ice berg o che qualcosa è andato storto nelle folli e precise organizzazioni che ci sono dietro! su come andranno le cose non lo so capisco cosa significa vedere per il 1anno infranto un sogno ma l’unica cosa chemi auguro per queste generazioni di aspiranti medici è che prima o poi l’ambiente universitario che li attenda diventi piu meritocratico che non conti solo avere il cognome di un prof per andare avanti e che finalmente se certi sistemi devono saltare saltino una volta per tutte!!!giustizia e serieta’ questo è quello che dobbiamo pretendere ma dal mondo politico (che fa le leggi)in primis cosi come all’ultimo prof che dovrebbe insegnarci e dico "dovrebbe "l’arte medica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 11 =