Pisani: Scandaloso aumento del 60 % della Tarsu, senza alcuna raccolta differenziata!

Potrebbe interessarti...

3 risposte

  1. Marino scrive:

    TARSU Napoli Nel concordare pienamente con tutte le considerazioni espresse nell’articolo che, forse, andrebbero arricchite da più veementi e mirate denunce nei confronti dei "lestofanti" che ci troviamo quali amministratori di questa disgraziata città, si gradirebbe meglio capire come e dove rivolgersi per attivare "realmente" le iniziative giudiziarie e/o di ulteriori "incisive iniziative di resistenza nei confronti degli illeciti abusi attuati " dai signori di cui sopra. Ciò al fine di non far naufragare, come spesso succede nelle contrade sottosviluppate e dominate da gruppi e cosche di malaffare, il tutto in sterili lamentazioni e blog senza sbocchi !!! Si segnala che ,allo stato, tali informative ancora non appaiono chiaramente evidenziate nel sito. DS

  2. fred scrive:

    abusi legali… Carissimi amici, ma vi siete chiesti come mai anche per gli avvisi di pagamento della tarsu entra in gioco la famosa Equitalia? non dovrebbe notificare le cartelle di pagamento invece degli avvisi di pagamento che invece è di competenza dell’ente impositore? e come mai vengono rilasciati dallo stesso ente tutti i dati dei contribuenti all’Equitalia anche se non risultatno INADEMPIENTI? suppongo che il comune di Napoli venda il pacchetto di nominativi dei contribuenti in suo possesso al concessionario che poi ne trae beneficio con il famoso aggio sulle somme che il cittadino deve pagare anche se adempiente, e che fine ha fatto la legge sulla protezione dei dati personali? NON ESISTE NESSUNA NORMATIVA CHE PERMETTE ALL’EQUITALIA DI ACQISIRE I DATI DEI CONTRIBUENTI SE NON QUELLI CHE SONO INADEMPIENTI, E CHE SOLO L’ENTE IMPOSITORE DEVE TRASMETTERE IL RUOLO CON LA FAMOSA CONSEGNA DEI DATI DI COLORO CHE NON HANNO PAGATO I RELATIVI TRIBUTI OD IMPOSTE. MA NON DI COLORO CHE INVECE SONO IN REGOLA CON IL FISCO CON LE TASSE E QUANT’ALTRO, VA DA SE CHE STANNO COMMETTENDO ABUSI A DANNO E DEI CONTRIVUENTI IGNARI DI TUTTO IL MECCANISMO CHE DEVE ESSERE IMMEDIATAMENTE DENUNCIATO PER VIOLAZIONE DEI DATI PERSONALI E DELLA PRIVACY DEL CITTADINO ALLA PROCURA DELLA REPUBLLICA DOVE GIA’ L’EQUITALIA E’ SOTTO INCHIESTA. MEDITATE GENTE MEDITATE…..

  3. Monica scrive:

    come dobbiamo procedere?pagare prima e poi contestare o contestare direttamente? Premesso che è assolutamente vergognoso vivere in una città sporca e dove peraltro la tarsu la paga solo metà popolazione e nonostante ciò venga ulteriormente vesata. Ma ciò che ora conta stabilire è cosa fare, la prima rata di questo aumento è prevista per la fine di questo mese quindi che si fa? si paga e si fa il ricorso o non si paga e si fa il ricorso con quali conseguenze? visto che c’è già di mezzo l’equitalia e non ci mette niente ad avviare un pignoramento? Gentile Avv. Pisani Lei cosa suggerisce? Grazie mille.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + 4 =