Fumo nell’ambiente di lavoro: quale tutela per la salute del lavoratore?

Potrebbe interessarti...

2 risposte

  1. romeo scrive:

    smettere di fumare Il fumo è la più stupida mortale e costosa trappola che l’uomo si sia mai costruito! Smettere di fumare è la più saggia ed intelligente delle decisioni che una persona possa prendere per se stessa e per gli altri, se non sai come farlo vai qui http://www.smettoadesso.it/report-gratuito.html adesso è più facile! SPEGNI QUELLA SIGARETTA PRIMA CHE LEI SPENGA TE, GETTALA PRIMA CHE LEI GETTA TE, DIMENTICALA PRIMA CHE LEI DIMENTICHI TE, SPROFONDALA PRIMA CHE LEI SOTTERRI TE IN UN FUTURO CHE NON TI APPARTERRA’ PIU’, SOLO PERCHE’ L’ HAI VOLUTO TU!! http://www.smettoadesso.it/report-gratuito.html

  2. Diego D'agostino scrive:

    addetto ai costi di medicalizzazione E’ di pochi giorni la morte per tumore di una guardia carceraria. In carcere: luogo chiuso e seppur non definibile "aperto al pubblico" sono rinchiuse delle persone e dei dipendenti dello Stato. Come sempre è proprio lo Stato il peggiore osservante delle leggi dello Stato. Oggi entrando in una stazione di servizio per pagare con carta di credito, notavo il tanfo di fumo. La cassiera lamentava che è impossibile fermare i clienti che entrano con la sigaretta accesa per pagare, riescono a malapena ad evitare che fumino mentre fanno rifornimento. L’altro giorno facendo una via del centro di Milano, in meno di 5 minuti di camminata ho potuto contare 8 persone che precedendomi con la sigaretta accesa mi hanno costretto a fumare passivamente…. Solo una legge molto restrittiva potrebbe far prendere un po’ di coscienza sui danni da fumo, come avvenne per l’amianto, come per le cinture in auto… ma se ci sono ministri che vanno in giro a parlare delle sigarette solo con riguardo agli introiti da tasse, dubito che ciò avverrà mai. Quale ministro alla salute… al massimo un addetto al controllo dei costi di medicalizzazione. La salute la maggior parte di noi la riceve alla nascita. Servirebbero interventi per mantenerla, ma abbiamo solo addetti al tagli delle spese mediche che si autoproclamano ministri alla salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − 1 =