ERRORE MEDICO – PER LA GIUSTIZIA LE ‘COMPLICANZE’ NON CONTANO

Potrebbe interessarti...

Una risposta

  1. Paola Ciamarra scrive:

    Caro Angelo, tu lo sai ti voglio bene. Ma questa non me la dovevi fare.
    Noi medici siamo tartassati da voi avvocati. Non dai nostri pazienti, capiamoci, ma da voi, che cercate di racimolare spiccioli ovunque. Ma voglio dirti una cosa: questo della colpa medica è un gioco pericoloso. Stiamo lavorando male. Non abbiamo voglia di fare cose complicate. Di tentare di tutto per salvare il nostro paziente. Lavoriamo solo per difenderci e non per il bene dei nostri pazienti. Personalmente, perdo più tempo a far firmare scartoffie ai miei pazienti che non a parlare con loro. Spesso non ne ho nemmeno più il tempo.
    Se un qualsiasi professionista sbaglia, non paga i suoi errori. Noi paghiamo anche quando non abbiamo sbagliato. Perché tu lo sai meglio di me, è solo una questione di soldi, non di giustizia.
    Io pago 2 mila euro all’anno per un’assicurazione. Bello. Davvero bello questo gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + diciannove =