Dopo la vendita si scopre che l’immobile era in comunione legale: l’accertamento non è opponibile al compratore in buona fede

Potrebbe interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 5 =