ANTITRUST: MEGAMULTA DA 1,1 MILIONI AD ENEL

Potrebbe interessarti...

26 risposte

  1. vincenzo scrive:

    cosa fare per recedere dal contratto enel energia Salve, anch’io come tanti altri, sembra di capire, ho stipulato un contratto con enel energia convinto fosse un’offerta di enel distribuzione. Nello specifico ho aderito all’offerta bioraria, che prevedrebbe un risparmio in termini economici se il consumo dell’energia elettrica viene effettuato in determinati giorni e in delle determinate fasce orarie. Questo risparmio dalle prime bollette ricevute non l’ho notato, anzi… Se volessi recedere dal contratto, sono costretto a pagare la disdetta e il nuovo allaccio al nuovo contratto?? Nel caso affermativo mi posso opporre?? e come?? Grazie per l’attenzione, Vincenzo

  2. Angelo scrive:

    truffa Salve. Sono stato e sono tuttora vittima di un raggiro ENEL per quanto riguarda la bolletta per la fornitura dell’energia elettrica. nel 2006 subito dopo la sostituzione del vecchio contatore con quello elettronico eseguita da personale ENEL mi è uscita una bolletta di 1.250 euro quando il mio consumo è di circa 30 euro a bimestre.Sono costretto ad effettuare versamenti compresi di somma rateizzata il quale mi stanno provocando un disagio economico. ENEL sostiene che è la somma di 3 anni 2003-2006 per la quale non sono usciti a verificare le letture,e dal momento della sostituzione del contatore dicono che c’è stato un aretrato; considerato che con il vecchio contatore emettevano fatture fourfè. ho fatto di tutto e ancora di più per fare valere le mie ragioni, raccomandate,contatti telefonici,uffici è una continua lotta, senza alcun riscontro;da subito ho richiesto la perizia fotografica dell’ultima lettura prima della sostituzione,si sono limitati ad inviarmi uno scritto RCCE con la lettura,ma non la foto. Sostengono inoltre di avere fatto delle verifiche per la quale non riscontrano elementi diversi di quelli a mia conoscenza..Ci crederebbe solo uno stupido! Ora,come mi devo comportare? A chi mi devo rivolgere per un effettivo sostegno? Grazie a chi prende in considerazione questa mia contestazione. Buonasera.

  3. rita scrive:

    truffa enel energia RICHIESTA RIFATTURAZIONE PER STORNO “CORRISPETTIVI DI SISTEMA” Quale non è stata la mia meraviglia nel ricevere la prima bolletta del mio nuovo gestore per l’Energia elettrica, “Enel Energia Pura”. In effetti si tratta piuttosto di “Fregatura Pura” dal momento che, contrariamente a quanto pubblicizzato, sulla bolletta non c’è nessun risparmio, anzi…! Il nuovo gestore, , pubblicizza in modo ingannevole (L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un procedimento per pratiche commerciali scorrette nei confronti di Enel Energia,) un costo dell’energia pari ad € 0,103 al kwh (costo che, a quanto dicono, resterà invariato per due anni) ma non specifica che nella bolletta sono contabilizzati, oltre i costi dell’energia, i “Corrispettivi di sistema”, e le “Perdite di Energia” (pari al 10,8 % dell’intero consumo). Praticamente sulla mia fattura n° 2002094917 del 11/02/2009 su un consumo pari a € 131,64 ci sono € 135,79 di corrispettivi di sistema e perdite di rete, E’ COME SE PAGASSI DUE VOLTE LO STESSO CONSUMO. Prima di firmare il contratto avevo chiamato il numero verde e non mi avevano spiegato così le cose! Avevo chiesto esplicitamente se ci fossero spese aggiuntive ma mi è stato risposto che c’erano le STESSE spese fisse presenti anche con l’operatore Enel del mercato protetto. Ho riletto il contratto e da nessuna parte è quantificato a quanto ammontano i costi di “Corrispettivi di sistema”, ci sono riportate solo delle sigle (A, UC,MCT, AEEG, NUMERI DI DELIBERE) che solo un ingegnere forse riesce a decifrare per non parlare della somma dei consumi divisi in F1 –F2- ed F3 che mi danno in tre mesi un consumo di 1300 kwh quando con il vecchio operatore erano neanche 400 kwh. Morale della favola: con i costi relativi ai corrispettivi di sistema e i costi relativi alle perdite di energia (10,8% dei kw consumati) il prezzo è RIPETO il doppio di quello del vecchio gestore e qualcosa mi dice che non resterà bloccato per due anni, come dicono, ovvero, resterà bloccato il costo energia ed aumenteranno i “Corrispettivi di Sistema”. Bella furbata! Naturalmente prima di prendere la fregatura gli operatori del numero verde sono molto disponibili e gentili e non ti danno informazioni esatte, dopo la fregatura, quando pretendi chiarimenti che non ti hanno dato prima, o chiedi di parlare con qualche responsabile ti chiudono il telefono in faccia! Viste le Vostre poche chiare e soprattutto ingannevoli informazioni e il Vostro modo ambiguo di agire CHIEDO la rifatturazione della suddetta fattura con il ristorno dei “corrispettivi di sistema” mai specificati e quantificati nel contratto da me firmato e sarà mia cura avvalermi dell’appoggio delle Associazioni dei Consumatori e quant’altro, che mi leggono per conoscenza al fine di far chiarezza e indagare sulla liceità della Vostra applicazione. Attendendo positivo riscontro distinti saluti. chiunque si trovi nella mia situazione mi contatti Voglio far vale re i miei diritti e più saremo meglio sarà

  4. adriana scrive:

    truffa Sono pure io nella stessa situazione.Mi e arrivata una bolleta di 568,00 euro per tre messi??Ma sono pazzi questi di enelenergia?

  5. Gianluca scrive:

    truffa anchio rita sono nella identica situazione, non mi aveva parlato nessuno di questi corrispettivi di sistema,a proposito dal primo gennaio 2009 vanno a fascie di consumo e oltre i 4440 KWh/anno la tariffa è di ben 0.18 €/KWh. Praticamente la mia bolletta con i stessi consumi è quasi raddoppiata.Rita mi piacerebbe sapere che tipo di provvedimenti hai preso. La mia Email: [email protected]

  6. Marco scrive:

    Fregatura PURA Anch’io sono caduto nella rete ben predisposta da Enel Energia per accalappiare chi, anche per il rispetto dell’ambiente, era propenso ad abbamdonare il mercato tutelato dall’Autorità… Non ho avuto tempo di analizzare le prime bollette che già a prima vista sembravano abbastanza alte, ma ora, dopo l’ultima d’importo 1089,44 € – di cui 369 per energia e 506 per corrispettivi di sistema ho deciso di spulciarle per bene per capire la fregatura !!! Il BIDONE stà proprio nei Corrispettivi di sistema che E.E. utilizza per modulare il prezzo dell’energia che non è pertanto fisso x due anni come ha sempre sbandierato. Concordo pertanto con chi sostiene che E.E. non ha fatto un’offerta chiara; anche a me hanno detto che alcuni costi aggiuntivi sarebbero rimasti ma, ad arte, non li hanno mai quantificati, ribadendo menate sul risparmio ecc ecc. Ora se l’Antitrust ha multato E.E. significa che è appurato che ha agito non correttamente verso i consumatori… e quindi mi sembra ovvio che noi "polli" dobbiamo essere risarciti, in qualche modo !! Come ? Anche semplicemente consentendo la rescissione del contratto (che ricordo obbligatoriamente durava 2 anni) in modo che TUTTI possiamo mandarli a ca…. lasciandoli da soli a pensare ai corrispettivi dei miei stivali.

  7. Gianfranco scrive:

    Chi controlla il controllore? Intervengo sull’argomento partendo dalla domanda finale: chi controlla l’operato dell’AEEG (Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas)? Questa, a mio modesto avviso, stà tutelando le grandi compagnie di distribuzione dell’energia e non gli utenti. Anche io sono uno dei molti cascato nella rete: di fronte ad una offerta telefonica di stipulare un contratto per la fornitura di energia elettrica, tipo monorario, senza distinzione di fascia di consumo, ad un prezzo fisso a Kw/h di 0,103000 per due anni, alfine di garantirmi dagli eventuali aumenti, ho accettato come un pollo. Per il periodo dicembre 2008/gennaio e febbraio 2009, ho pagato la bellezza di 791 Euro! Raffrontando il pagamento da me effettuato per l’analogo periodo dell’anno decorso, per consumi similari, ho capito di aver speso circa 350/400 euro in più! E’ vero che la spesa vera e propria per l’energia (€ 296), è stata inferiore, ma quello che ha inciso maggiormente sul costo sono state le spese relative ai cosiddetti “corrispettivi di sistema” (€ 343), ben superiori a quelle dei soli consumi elettrici. I prezzi dei “corrispettivi di sistema” sono stati stabiliti, appunto, dall’AEEG e quasi nessuno dei distributori e/o fornitori dell’energia, dice preventivamente a quanto ammontano per ogni Kw/h consumato. Così è difficile, se non addirittura impossibile effettuare un calcolo preciso. Stò cercando disperatamente di cambiare l’attuale fornitore che, peraltro, stante il contratto da me stipulato (Energia Pura Casa), non applicherà la riduzione dei costi prevista a partire dal corrente mese di aprile. Sono a carico dell’utente, inoltre, anche i costi per le “perdite di sistema” (seppure non causate da lui), con una percentuale pari al 10,8 dei consumi in Kw/h effettuati. Bella fregatura. Controllate gente, ma soprattutto controlliamo il controllore (AEEG), che sembra essere diventato il garante dei fornitori/distributori e non dei consumatori/utenti finali. Un’altra vergogna nazionale! Non capisco cosa stiano aspettando le varie Associazioni dei Consumatori sparse nel territorio nazionale, per intraprendere azioni nei confronti delle compagnie del mercato libero dell’energia. E’ vero che l’entrata in vigore della possibilità di agire con la “Class Action” è stata posticipata ad altra data, a causa del famoso decreto governativo denominato “Mille Proroghe”, ma ci si può, comunque, fare validamente “sentire” nelle sedi competenti e attraverso trasmissioni quali “Mi manda RAI 3”. Bisogna fare conoscere al maggior numero di persone possibile, quanto è capitato e sta capitando a moltissimi cittadini italiani, in un settore primario, delicato e importante, del quale non si può fare a meno, perché è indispensabile e non opzionabile come altri servizi. P.S. Rispondo indirettamente ad alcuni utenti, di cui ho letto i commenti in questo sito, che non siamo vincolati affatto per due anni al contratto con Enel Energia. Può essere disdettato anche subito, ma non attraverso la solita procedura (raccomandata A.R.). Esso viene meno nel momento che si effettua un nuovo contratto con altro gestore/fornitore/distributore. Questi avrà il compito di disdettare il “vecchio” contratto per il passaggio al nuovo. Il vincolo permane fino a quando non sarà attivata la nuova utenza (tempo di trasferimento 2 mesi circa. Diamoci da fare! Serena Pasqua a tutti!

  8. grazia scrive:

    sempre fregature anchio come tanti altri sono caduto in questa triste trapola , triste perchè è sempre la solita mano autorizzata a fregarci i soldini di tasca .Qullo che mi rende iquieto e nervoso è il fatto che nonostante migliaia è migliaia di cittadini siano stati ingannati e depredati nessuno interviene ,come se fosse tutto a posto e questa è la vergogna più grande !!!!

  9. Gianluca scrive:

    Anch’io come voi…. Dopo aver letto tutti i post, voglio deliziarvi con la mia vicenda. Come gran parte di voi ho sottoscritto un contratto con Enel Energia ad Ottobre 2008, denominato Energia Sicura EPC, comprendente fornitura di elettricità e gas naturale a prezzi bloccati per due anni. Di per sè offerta vantaggiosa, considerato che tra bolletta Enel e AsaTrade (vecchio fornitore di gas) pagavo più di 400 euro ogni due mesi per erogazioni ad uso domestico. Nel Dicembre scorso ricevo una lettera da parte di Enel Energia, nella quale mi comunicavano che a decorrere dal 1 Gennaio 2009 sarebbe stato attiva la fornitura prevista. Così infatti è stato, tranne che per la componente gas, la quale dopo successivo fax di reclamo, mi è stata attivata il 1 Maggio 2009 (due giorni fa), a causa di ritardi dovuti al vecchio fornitore (almeno così si sono giustificati). Fin qui niente di eccezionale, ritardi nella norma, inconvenienti all’ordine del giorno. Fatto sta che alla fine di Aprile 2009, mi arriva la prima bolletta Enel Energia per quanto riguarda l’elettricità. Apro tutto incuriosito la busta per accertare la convenienza della scelta contrattuale, ma ahimé trovo la grande sorpresa: 389.20 euro da pagare per la fornitura di 3 mesi, 1376 Kwatt conteggiati (nemmeno fossi un’attività commerciale). Sbalordito e decisamente incaxxato, comincio a spulciare le varie voci della bolletta incriminata ed a confrontarla con le vecchie bollette Enel. Da qui iniziano gli intoppi; constato senza troppa difficoltà che i Kwatt mediamente misurati, di conseguenza consumati, non superano mai la soglia dei 350 al mese con il vecchio fornitore, mentre loro me ne addebitano più di 400. Quindi leggo il contatore e noto che corrispondono. Mettendomi in discussione, cerco di capire meglio come funziona il loro conteggio e scopro che Enel Energia divide il consumo in 3 fascie orarie F1, F2 ed F3 (inutilmente a mio avviso considerato che la tariffa è monoraria) sommando insieme i relativi consumi, mentre Enel conteggia esclusivamente la differenza tra le letture del contatore, non considerando nessuna fascia oraria. Rileggendo il contatore capisco che la componente F1 corrisponde alla lettura A1 (?), la F2 alla lettura A2 (?) mentre la componente F3 corrisponde alla lettura dei consumi considerati da Enel per gli addebiti in bolletta. Sommo le tre componenti ed effettivamente corrisponde ai 1376 Kwatt conteggiati. Rimango perplesso, ma dopo un rapido calcolo, anche con un così elevato consumo, noto che effettivamente c’è un congruo risparmio dovuto al prezzo bloccato. Scorrendo la bolletta in questione però arriva la nota più dolente. All’addebito dovuto al consumo, viene accreditato anche la componente per la gestione della rete previsto dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas (AEEG) per il mercato libero, ma considerato che "Enel Energia è la società di Enel per la fornitura di energia elettrica e gas sul mercato libero" l’addebito non sussiste, non ha fondamenta. Ulteriormente incaxxato, chiamo il servizio clienti al numero 199.50.50.65 (il numero verde non funziona da cellulare, come invece espressamente scritto in bolletta) spiegandogli il problema, ma la risposta poco esauriente si limita al "noi siamo una società diversa" ed al "se riscontra qualche errore nella lettura spedisca un fax di lamentela allegando le ultime due bollette del vecchio gestore". Adesso sto racimolando più informazioni possibili su internet (dal funzionamento del contatore alle disposizioni legali in materia) per, successivamente, intraprendere un reclamo formale attraverso l’Associazione Consumatori, l’AEEG e se necessario per vie legali. Se volete contattarmi il mio indirizzo è [email protected]; vi farò sapere come si svolgerà la vicenda. MI SONO ROTTO DI FARMI FREGARE I SOLDI IN QUESTO MODO. Saluti a tutti.

  10. michele scrive:

    mi sono rotto facciamo troppi commenti direi che si deve trovare una soluzione per sbattere fuori questo sistema italia fradicio e puzzolente dobbiamo agire troviamo il modo coalizziamocci facciamo sentire le nostre voci ridicolizziamo coloro i quali associazioni di categoria fanno finta di sentire il problema e nel frattempo incassano regalie

  11. GIUSEPPE scrive:

    VOLETE VERAMENTE RISPARMIARE????? SALVE A TUTTI! VOLETE RISPARMIARE? VOLETE PAGARE IL GIUSTO SENZA ESSERE FREGATI?SE AVETE 5 MINUTI E VOLETE RISPARMIARE VERAMENTE CONTATTATEMI [email protected]

  12. angela scrive:

    ENEL ENERGIA TRUFFA Inconsapevole di cambiare gestore perchè non mi avevano detto che Enel Energia ed Enel Distribuzione sono due società distinte, anch’io ho accettato telefonicamente il contratto Energia Pura casa…non l’avessi mai fatto!!!! Anch’io mi ritrovo a dover pagare i Corrispettivi di sistema e le Perdite di energia che fanno quasi raddoppiare la mia bolletta da circa 80 euro con il vecchio contratto a quella di 158,70 euri di Enel Energia. Naturalmente mi avevano promesso risparmio e prezzo bloccato per due anni. Che bella fregatura!!!! Mi associo a tutti coloro che vorranno sporgere denuncia per ottenere lo storno. Voglio pagare quello che consumo!!!!

  13. paolo scrive:

    uno di voi sono anc’io uno di voi. anzi, penso quello messo peggio: 829 euro di bolletta per il primo trimestre 2009. 2830 kwh consumati con 290 euro di costi di consumo e 400 euro di costi di corrispettivi di sistema, più tasse, imposte e iva… Nel 2008 a fronte del medesimo consumo ho pagato 560 euro totali. Questa la spiegazione di Enelenergia: mi dice che l’Autorità ha imposto quanto segue: fino alla fine del 2008 lo scaglione con cui venivano calcolati i corrispettivi di sistema era unico, circa 0,08 euro per ogni kw ora consumato. Dal 2009 il calcolo dei corrispettivi di sistema funziona con scaglioni crescenti calcolati sul consumo annuo, cioè, più consumi più in proporzione paghi. Per esempio, fino ad un consumo di 900 kwora annui paghi 0,05 euro per ogni kwora; se passi i 4400 kw ora annui, paghi 0,18 € ogni kw ora… un massacro! E’ paradossale ma è così: in un mercato libero qualsiasi, più consumi, meno proporzionalmente paghi. Nel mercato libero dell’energia se consumi 1.000 kw ora annui spendi supponiamo 1.000 euro. Se consumi 2.000 kw ora spendi 3.000 euro. Se consumi 5.000 kw ora spendi 10.000 €. Il costo finale del kw ora aumenta se consumi di più. Ovviamente Enel energia si è tutelata con mille cavilli e mille trabocchetti nei contratti che fa firmare. Io ho scritto una lettera di fuoco, ma penso che se non ci associamo in qualche modo non arriveremo a nulla. Ho già scritto a mi manda raitre, a striscia e così via, ma nessun riscontro. Che si fa? Paolo [email protected]

  14. nicola scrive:

    Anchio truffato Anchio mi vedo la bolletta triplicata,ho fatto la bioraria pensando di risparmiare, affermano che il mio consumo presunto e’ di 24 kw al giorno….neanche avessi tutto acceso sempre. eppoi ti scontri con un callcenter maleducato….un vero muro di gomma…che schifo! anchio mi associo a qualsiasi faccia qualcosa….

  15. nicola scrive:

    ma perche’ non formiamo un comitato? E non ci scontriamo con un callcentr…. [email protected]

  16. Vincenzo scrive:

    Totò e la fontana di Trevi Anch’io come l’americano, nel famoso film con Totò, sono stato truffato dalla proposta "CHIARA" di Enel-energia: tariffa bi-oraria ! senza più sorprese ecc. ecc. La sorpresa -ODIERNA- è stata quella di visionare la fattura (di oltre il 70% superiore alla mia normale spesa per i consumi elettrici) e scoprire che siamo tutti " americani" perchè ingenuamente compriamo tutte le "fontane di Trevi" che ci propongono di acquistare. Ma non avrei dovuto sorprendermi perchè è risaputo che viviamo nel paese di "Totò e Peppino" che, notoriamente (forse da sempre) ci governano.

  17. Vincenzo scrive:

    Totò e la fontana di Trevi Anch’io come l’americano, nel famoso film con Totò, sono stato truffato dalla proposta -CHIARA – di Enel-energia: tariffa bi-oraria ! senza più sorprese ecc. ecc. La sorpresa -ODIERNA- è stata quella di visionare la fattura (di oltre il 70% superiore alla mia normale spesa per i consumi elettrici) e scoprire che SIAMO TUTTI AMERICANI; americani perchè ingenuamente compriamo tutte le fontane di Trevi che ci propongono di acquistare. Ma non avrei dovuto sorprendermi perchè è risaputo che viviamo nel paese di TOTO’ e PEPPINO che, notoriamente (forse da sempre), ci governano.

  18. mary scrive:

    enel energia mi è appena arrivata la bolletta di enel energia trimestre aprile-giugno, con un consumo di 220 euro di energia elettrica la bolletta complessiva è di 764 euro!!!!io ho già fatto un contratto con edison casa, sto aspettando che parta, non ne potevo proprio più!

  19. nino scrive:

    ENEL ANCHE IO SONO NELLE STESSE CONDIZIONI… SE QUALCUNO METTE LA LETTERA DI RECLAMO LA INVIAMO TUTTI

  20. Antonella scrive:

    NON PAGHIAMO ANCH’IO FREGATA DEI CORRISPETTIVI DI SISTEMA, ANTICIPO CHE INVIERO’ RACCMANDATA AFFINCHE’ MI VENGA RIACCREDIITATO L’IMPORTO IN QUANTO NEL COTRATTI NON VIENE CITATO. INOLTRE PASSO A ALTRO FORNITORE E NON PAGO LE BOLLETTE RIMANENTI. FACCIAMO TUTTI COSI…..

  21. Paolo scrive:

    Corrispettivi di sistema!!!!!!! Salve, leggendo i vostri commenti vedo che mi ritrovo essere nella stessa vostra situazione. Pure io ho un contratto con ENEL con bioraria. Cifre esorbitanti, tutto per cosa per questi corrispettivi di sistema. Io vorrei sapere se qualcuno ha già intrapreso via legali per rimborsi o quant’altro e chiedo informazioni in merito. So solo che non ho più intenzione di regalare soldi e pagare 2 volte le bollette!!! Grazie

  22. renzo scrive:

    truffa enel energia sono uno dei tanti truffati :dopo la disdetta per trasloco del contratto comunicato come indicatomi dagli operatori via fax ho ricevuto 3 fatture nel giro di 15 gg rispettivamente di €955.11, 187.20, 239,11 !!!!Con quote fisse ricalcolate due volte ,ma soprattutto i fantomatici corrispwettivi di sistema che incidono per il 50%.Dopo contatto con operatore che mi confermava trattarsi di probabile errore da lui consigliato ho provveduto al blocco Rid contestando via fax il tutto indicando il mio nuovo indirizzo già comunque precedentemente comunicato.Dopo 3 mesi ho ricevuto (AL VECCHIO INDIRIZZO PRESSO ALTRA LOCALITA’!) raccomandata che mi intimava il pagamento delle tre fatture entro 10gg.Chi mi può aiutare? Grazie

  23. daniela scrive:

    enel energia…? Scusate ho letto tutte le lamentele, ma possiamo fare qualcosa???? A me è arrivata la bolletta triplicata…

  24. Angelo scrive:

    ENEL ENERGIA=TRUFFATORI=STATENE ALLA LARGA Chiedo informazioni su come reclamare: anche a me mi avevano detto che in bolletta vi erano le stesse voci di enel spa e che potevo subito quantificare il risparmio andando a fare la differenza della voce Quota energia. Poi sono spuntate fuori le voce "perdite di potenza" e "corrispettivi di sistema"; bella truffa, ma vi rendete conto in che mondo viviamo? Siete contenti di far vivere i vostri figli in mezzo a degli approfittatori della povera gente? Non vi sembra il caso di cominciare a fare qualcosa? Non parlo solo per Enel, Io ho avuto anche problemi con il gestore telefonico "TELE2"; viviamo in mezzo alla legge del più forte. La mia non è un incitamento alla violenza, ma solo un invito a far si che vengano eliminati i soprusi ed i ladrocini di chi si trova in posizione dominante.

  25. Nicolò Titone scrive:

    Raggiro contratto Enel Energia Mercato libero Sono Nicola da Castelvetrano ed anche io sono stato raggirato ad agosto 2009 da due ragazzi di Marsala che spiegandomi che dovevano solamente abbassare le tariffe, in base ad un nuovo decreto, mi hanno fatto firmare un contratto con Enel Mercato libero a mia insaputa mi hanno cambiato operatore, dove Mercato libero era scritto a caratteri piccolissimi in fondo alla pagina del contratto e da questo si capisce già la volontà stessa di Enel di prendere in giro i consumatori e mi è stato confermato che oltre ai costi più bassi non avrei sostenuto costi di attivazione. Dopo poche settimane appena sono venuto a conoscenza della truffa ho richiesto di bloccare i due contratti sia dell’energia che del gas inviando un fax e parlando con operatori che mi confermarono il corretto annullamento delle richieste ma nel mese di febbraio 2010 ricevetti la fattura N. 2105191715 del 08/03/2010 da Enel Mercato libero riferita solo alla fornitura di gas di un importo di € 233,16 comprendente solo circa 70€ di gas consumato (mai consumato in due mesi). Dopo di ciò ho disdetto il contratto ed ho montato la bombola e dopo raccomandate e fax di richiesta rimborso, senza aver ricevuto nessuna loro comunicazione, oggi 05/05/2010 l’operatrice al telefono alle ore 12 al numero 800900860 circa mi ha confermato con tono della voce abbastanza alto che non mi sarà restituito alcun rimborso e che non dovranno comunicare niente a me ma solamente far valere il mio debito nei loro confronti. Vedremo……. Accetto vostri consigli.

  26. daniele scrive:

    doppia fregatura enelenenergia bioraria come voi tutti sono stato fregato a partire dal 1 gennaio 2008 la doppia fregatura sta’ che il 31 dicembre 2009 dovevano terminare i due anni di contratto ma e.energia mi ha rinnovato il contratto senza avvisarmi con lettera scritta come da contratto altri due anni cosi’ no non si puo’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − nove =