dom, 31 ago 2014 - 21.34.04 - Utenti online: 33

Giochi erotici: pene s'incastra in anello d'acciao, tutti visionano, ma nessuno Lo ha ancora liberato!

Sembra il copione di un film, avete mai visto la scena di Scary movie dove è la donna ad avere problemi 'tecnici'? In ogni caso questa notizia è da barzelletta! (Scusate lo sfogo!)

Giochi erotici: pene s'incastra in anello d'acciao, tutti visionano, ma nessuno Lo ha ancora liberato!

Giocare va bene, soprattutto fra partners, ma non quando per migliorare la prestazione si rischia addirittura di perdere l'attributo... Forse questo non l'ha considerato un uomo di 35 anni che, durante una notte trascorsa a base di sesso e giochi erotici vicino a Bracciano (Rm), ha avuto un brutto incontro-scontro con un "ninnolo" d'acciaio, un anello, che si è incastrato intorno al suo organo genitale. Il 35enne ora rischia di perderne per sempre la funzionalità.

L'uomo si è presentato l'altra notte al "Padre Pio" di Bracciano sconvolto e in preda ai dolori con il pene incastrato nell'anello d'acciaio. I medici hanno constatando la formazione di un grosso edema responsabile del rigonfiamento che impediva la fuoriuscita dell'anello.

A quel punto non è rimasto che chiamare i vigili del fuoco i quali, sotto la supervisione dei sanitari, hanno tentato, senza successo a causa del rischio di tagliare parti anatomiche, di spezzare il fermo d'acciaio.

Fallito il primo tentativo, i vigili hanno a loro volta chiamato i colleghi perché portassero al pronto soccorso degli attrezzi più consoni al delicato intervento. Neppure così sono però riusciti a rompere l'anello. Allora i medici del pronto soccorso hanno imbarcato sull'ambulanza il 35enne e lo hanno trasferito in ospedale per un delicato intervento chirurgico.

fine
 
Apri una Sede NOIConsumatori Movimento AntiEquitalia
Torna IndietroStampa ArticoloEsporta questo articolo come PDFInvia questo articolo via emailCondividi questa notizia su facebook

Commenti e Voti

Se vuoi esprimere anche la tua opinione clicca qui.

La tua opinione

Vota e/o lascia anche tu un commento su questo articolo, ricordando di essere sempre coerente con l'articolo, di non lasciare messaggi inutili (leggi prima i commenti che hanno scritto gli altri visitatori, in modo da non ripetere le stesse argomentazioni o eventuali domande) e di non lasciare messaggi offensivi o che contengano frasi inappropriate che potrebbero nuocere ad alcuni visitatori.

Ricorda che il tuo indirizzo IP (80.70.112.83) verrà registrato ma non divulgato
*
* ‹ non verrà divulgata
*
This Is CAPTCHA Image - Inserisci nel campo il testo che leggi nell'immagine
Voto:
Leggi il Blog di Angelo Pisani Segnalaci un problema
NOI Consumatori Castellabate: successo petizione per chiedere al Comune di lasciare Equitalia per la riscossione dei tributi
x
 

Realizzazione sito Internet by Xeader