dom, 13 lug 2014 - 6.51.30 - Utenti online: 3

Frena il Pil dell'Italia

Frena il Pil dell'Italia

Data: venerdì 2 marzo 2012 - 11:39:04 AM
Fonte: www.ansa.it

Frena il Pil dell'Italia

Il 2011 si chiude con una crescita del Pil dello 0,4%. Lo rileva l'Istat, aggiungendo che nel 2010 l'aumento era stato dell'1,8% (dato rivisto al rialzo). Si è così registrata una netta frenata della crescita. L'ultima previsione del governo stimava un Pil nel 2011 a +0,6%.

Nel 2011 il rapporto tra debito pubblico e Pil in Italia sale a quota 120,1%. Si tratta del livello più alto dal 1996. Lo comunica l'Istat, aggiungendo che nel 2010 il rapporto era stato pari al 118,7%.

Il rapporto deficit-Pil si è attestato nel 2011 al 3,9%. L'Istat ricorda che nel 2010 il rapporto è stato del 4,6%. Si è, quindi, rilevato un miglioramento. Le ultime stime del governo prevedevano un rapporto nel 2011 pari al 3,8%.

SPESA FAMIGLIE FRENA,GIU'ALIMENTARI(-1,3%) 
- Nel 2011 la spesa per consumi finali delle famiglie residenti sale in volume dello 0,2%, in frenata rispetto al 2010 (+1,2%). A trainare i consumi - per l'Istat - é la spesa per i servizi (+1,6%), mentre il consumo di beni cala (-0,9%); particolarmente marcata nella media dell'anno è stata la flessione della spesa per i generi alimentari (-1,3%).

PESO FISCO 2011 AL 42,5%  - Cala lievemente la pressione fiscale complessiva (ammontare delle imposte dirette, indirette, in conto capitale e dei contributi sociali in rapporto al Pil) risultando pari a 42,5%, in riduzione di 0,1 punti percentuali sul 2010. Lo comunica l'Istat.

SALDO PRIMARIO 2011 +1% DEL PIL 
- Nel 2011 il saldo primario (indebitamento netto meno la spesa per interessi) è risultato é pari a 15.658 milioni di euro correnti, valore questo pari all'1,0% del Pil. Lo comunica l'Istat. Nel 2010 era risultato nullo.

fine
 
Apri una Sede NOIConsumatori Movimento AntiEquitalia
Torna IndietroStampa ArticoloEsporta questo articolo come PDFInvia questo articolo via emailCondividi questa notizia su facebook

Commenti e Voti

Se vuoi esprimere anche la tua opinione clicca qui.

La tua opinione

Vota e/o lascia anche tu un commento su questo articolo, ricordando di essere sempre coerente con l'articolo, di non lasciare messaggi inutili (leggi prima i commenti che hanno scritto gli altri visitatori, in modo da non ripetere le stesse argomentazioni o eventuali domande) e di non lasciare messaggi offensivi o che contengano frasi inappropriate che potrebbero nuocere ad alcuni visitatori.

Ricorda che il tuo indirizzo IP (80.70.112.83) verrà registrato ma non divulgato
*
* ‹ non verrà divulgata
*
This Is CAPTCHA Image - Inserisci nel campo il testo che leggi nell'immagine
Voto:
Leggi il Blog di Angelo Pisani Segnalaci un problema
Un solo interesse: NOI Cittadini
x
 

Realizzazione sito Internet by Xeader